SPETTACOLO

LO SPETTACOLO

 

locandina-spettacolo-dcComplici le allucinazioni da dieta, un centro salute di San Marino diventa per gli ospiti l’estremo confine della realtà, oltre che l’ultima spiaggia per la riconquista del corpo perduto. Il più insofferente dei “prigionieri”, costretto a un mese di clausura dimagrante, decide di pubblicare post semiclandestini su Facebook per rivelare le grandezze e le miserie della sua reclusione, condivisa con un folto drappello di “diversamente infelici”. Ne nasce una giostra comica e inarrestabile di episodi surreali, popolati da indimenticabili personaggi: tra ciniche e rissose nobildonne, ex agenti segreti che non hanno perso il vizio del controllo, faccendieri e politici senza scrupoli, divi cristallizzati dalla chirurgia plastica, famiglie scoppiate e turisti vandalici, prende forma un microcosmo in cui tutto è possibile, persino la fondazione di un partito politico delirante o la partenza su un’astronave guidata da Luc Orient alla volta del pianeta Terango. Basato su un’esperienza realmente vissuta, Cronache di Buru Buru ‐ che nel titolo rimanda iperbolicamente al carcere indonesiano del
dittatore Suharto ‐ è il reading con intermezzi musicali e gastronomici che Paolo Fusi ha tratto dal suo nuovo, omonimo libro, nato di getto durante il soggiorno in una famosa spa di San Marino. Con le sue Cronache ‐ in tour nazionale dal 28 marzo 2015 ‐ Fusi scaglia una sassata allegra ma pesante contro l’omologazione della bellezza esteriore e della bruttezza interiore, e si fa beffe dei diktat di una società lipofobica: così come il libro da cui è tratto, lo spettacolo piacerà moltissimo soprattutto a chi crede che l’imperfezione sia la più umana e autenticamente universale delle doti. Le res gestae dello Spielberg del Monte Titano vengono portate in scena dallo stesso autore, affiancato dall’attrice Alessia Berardi e dalla chef Daniela Camera, che durante lo spettacolo serve agli spettatori tre pietanze (squisite, a dispetto dei loro nomi pazzeschi) ispirate agli incredibili menu della Buru Buru sammarinese.

Cronache di Buru Buru

con Alessia Berardi (letture)
Daniela Camera (intermezzi gastronomici)
Paolo Fusi (intermezzi musicali per voce e chitarra acustica)

Il menu dello spettacolo

‐ Briciole di truciolo bollite in dadini di silicio dal sapore di percolato di salnitro e palline di sterco di scarabeo stercorario, con pomodoro al pomodoro e mocciolo di lama e okapi al profumo di limone e mentuccia.
‐ Zuppa al ricordo di fagioli e cotiche di scroto di zanzara della palude di Comacchio, con besciamella seminale di anguilla in bouquet di cinque cocce di cozze invisibili abbandonate dopo un disastro atomico.
‐ Centrifuga di adrenalina di bue al momento del macello, mista a radici bollite di piante carnivore, con interiora di anaconda alla crema di lucciole e lanterne.