Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/paolofus/www/blogging/wp-content/plugins/essential-grid/includes/item-skin.class.php on line 1145

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/paolofus/www/blogging/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2695

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/paolofus/www/blogging/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2699

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/paolofus/www/blogging/wp-content/plugins/revslider/includes/output.class.php on line 3581
IL BLOG | Paolo Fusi - Part 12
cantautore, giornalista, scrittore

IL BLOG

22 ottobre 2018

Se io fossi un dirigente del PD, la smetterei di rompere le scatole con il rimprovero del 2,4% delle previsioni della manovra del governo gialloverde. Perché? Primo: perché il PD non è credibile, visto che negli anni in cui era al governo, quella linea del 2,4% l’abbiamo

LEGGI L'ARTICOLO

21 ottobre 2018

Purtroppo è accaduto quanto temevamo. La prima decisione vera del governo, il Decreto per Genova (https://www.professionearchitetto.it/news/archivio/File/2018/09/Decreto_emergenze_pubblicato_in_GU.pdf?fbclid=IwAR3OSZwbSxgw6xKuhW6EYfAX5rxe2l8t1VmIlwhpDI25WuUdNPshHkHlBfg), è schifosa, vergognosa, folle, supera la corruzione di qualunque governo italiano precedente, arriva dove nessun corrotto avrebbe mai avuto il coraggio di osare. E questo mentre anche le provincie di Enna

LEGGI L'ARTICOLO

20 ottobre 2018

Non ci potevo credere. E invece. Dopo aver perso il tie break 30-28 mi sembravano stanche, così terribilmente giovani e tanto lontane da casa. Ed invece queste ragazzine incredibili hanno schiantato le campionesse olimpiche, e 16 anni dopo il titolo mondiale del 2002 tornano in finale. Esiste

LEGGI L'ARTICOLO

19 ottobre 2018

Mentre Giggino e Salvino continuano il loro ridicolo balletto, la realtà urla. Persino uno sciocco patentato come Toninelli si è accorto che le nostre autostrade non sono più sicure – ma non ha i soldi per correggere la situazione, perché i suoi capi vogliono che venga smontata

LEGGI L'ARTICOLO

18 ottobre 2018

Compito della magistratura non è stabilire su un indagato è simpatico, ma se ha violato le leggi. Altrimenti Bruno Vespa sarebbe procuratore della Repubblica, Fabio Fazio farebbe parte del CSM. Compito della magistratura non è stabilire se un individuo sia buono o cattivo. Questo, si dice, lo

LEGGI L'ARTICOLO

17 ottobre 2018

Il dolore vero degli esseri umani è insopportabile. Preferisco star male io. Vedere una persona spezzata da una tragedia troppo grande per essere ragionata, archiviata, superata, compresa, è una cosa che toglie il respiro, che incendia gli occhi e gli altri sensi, che grida dentro, tanto da

LEGGI L'ARTICOLO

16 ottobre 2018

Il film sul martirio di Stefano Cucchi è un capolavoro. È un pugno sullo stomaco, è un vomere di bruttura che ti draga il cuore, è un dolore continuo, è il Golgota inflitto ad un povero Cristo. Con una cattiveria, un’indifferenza, una barbarie che avevamo già conosciuto

LEGGI L'ARTICOLO

15 ottobre 2018

Sui temi della maturità non ci sarà più la traccia di storia. Nelle università le cattedre di indirizzo storico, in 25 anni, sono state ridotte di un terzo. Nei percorsi dei vari licei e scuole parallele, le ore di storia vengono via via ridotte. Gli edifici scolastici

LEGGI L'ARTICOLO

14 ottobre 2018

Mentre il Governo di Incapacità Nazionale delira e cambia ogni sei ore linea politica, mentre il PD si prepara a nominare un segretario scegliendolo con le regole di un telequiz, il mondo muore. Muore, e la stampa italiana evita di scriverlo. Da agosto in poi sono bruciati

LEGGI L'ARTICOLO

12 ottobre 2018

Jamal Khashoggi, il giornalista d’opposizione saudita che si stava per sposare ad Istanbul, è stato seviziato, sbranato, dilaniato ferocemente ed ucciso all’interno di un’Ambasciata dell’Arabia Saudita. Jan Kuciak e Velka Macva sono stati sgozzati perché gli articoli di Jan avevano portato alle dimissioni un ministro della Slovacchia

LEGGI L'ARTICOLO